Insegnanti

I Suoni in tasca - centro di didattica e pedagogia musicale.

Musicoterapia

In musicoterapia, la musica e gli elementi musicali (suono,ritmo, melodia e armonia) sono utilizzati in un’ottica relazionale, allo scopo di favorire la comunicazione,l’espressione dei vissuti, delle emozioni e di sviluppare  le potenzialità e/o  ripristinare le funzioni dell’individuo in modo tale che questi possa  raggiungere una migliore integrazione intrapersonale e interpersonale e interpersonale e, di conseguenza, una migliore qualità della vita.
Il modello musicoterapico di riferimento utilizzato è costituito dal quello della “terapia della libera improvvisazione” di J. Alvin, una dei capiscuola della musicoterapia in Gran Bretagna, e dalle sue successive integrazioni proposte da L.Bunt e collaboratori. In tale modello l’improvvisazione musicale è inventiva, spontanea, estemporanea ed offre la possibilità di sviluppare relazioni a diversi livelli (interpersonale, intrapersonale ed intramusicale); improvvisare significa quindi suonare insieme e creare forme sonore anche molto semplici, senza giudizi di carattere artistico ed estetico poiché il musicoterapista accoglie e valorizza la “musica“ del bambino o adolescente come espressione della sua autentica identità.
L’intervento musicoterapico può essere utilizzato a diversi livelli: 

  • a livello preventivo si mira a promuovere la capacità di ascolto di sé e dell’altro, favorendo la conoscenza del mondo emotivo-affettivo della persona o del gruppo. È possibile favorire ad esempio i processi di integrazione scolastica all’interno del gruppo classe.
  • a livello riabilitativo - terapeutico l’intervento è volto a diminuire gli svantaggi sociali di una disabilità psichica o fisica, e a diminuire le barriere edificate dalla società nei confronti di tale disabilità, in una relazione che si concentra sulle dinamiche emotive. A questo livello l’intervento musicoterapico si integra con altri interventi riabilitativi in un quadro di presa in carico globale del paziente.

Comune ai diversi livelli d’intervento è la fase di analisi degli specifici bisogni della persona e la  conseguente definizione degli obiettivi del percorso. Il processo musicoterapico include le procedure di accertamento e valutazione, volti a determinare i progressi che l’individuo sta facendo verso il raggiungimento degli obiettivi del percorso.
Un percorso musicoterapico solitamente si articola in incontri della durata variabile a seconda dell'esigenza, e si svolgono prevalentemente a cadenza settimanale.
Mara Luzietti